San Gimignano, Manhattan del Medioevo

San Gimignano, Manhattan del Medioevo
San Gimignano, Manhattan del Medioevo

 

Il comune di San Gimignano è situato in provincia di Siena. Per la caratteristica architettura medievale del suo centro storico è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Il sito di San Gimignano, nonostante alcuni ripristini otto-novecenteschi, è per lo più intatto nell’aspetto due-trecentesco ed è uno dei migliori esempi in Europa di organizzazione urbana dell’età comunale.

San Gimignano è soprattutto famosa per le torri medievali che ancora svettano sul suo panorama, che le hanno valso il soprannome di Manhattan del Medioevo. Delle 72 tra torri e case-torri, esistenti nel periodo d’oro del Comune, ne restavano venticinque nel 1580 ed oggi ne restano sedici, con altre scapitozzate intravedibili nel tessuto urbano. La più antica è la torre Rognosa, che è alta 51 metri, mentre la più alta è la Torre del Podestà, detta anche Torre Grossa, di 54 metri.

La cittadina è situata su di un colle che domina la Val d’Elsa. Si può iniziare visitando Piazza della Cisterna, cinta da case e torri e che era idealmente all’incrocio tra la via Francigena e quella che univa Pisa e Siena.

Il cuore di San Gimignano è Piazza del Duomo, fulcro della vita religiosa e politica della cittadina. Al suo interno si è colpiti dalle opere pregevoli ad affresco dei maggiori artisti toscani dell’epoca tra cui segnaliamo il San Sebastiano di Benozzo Gozzoli e le Storie di Santa Fina del Ghirlandaio nella cappella dedicata alla Santa patrona della città.

Dopo la visita del Duomo, si può vedere il Palazzo Vecchio del Podestà, risalente al 1100; Piazza Pecori che è uno slargo tra Piazza del Duomo e la Torre Grossa; e infine Piazza Sant’Agostino, la cui Chiesa è la più importante dopo il Duomo.

 

Per prenotazioni e informazioni:

Tel: +39 0585 340031

E-mail: bottaccio@bottaccio.com